Pasquetta tra i fossili e 25 aprile con la balena Emilia


Due singolari appuntamenti, per grandi e piccini, con il Museo Paleontologico

Natura, fossili e tante sorprese per chi vorrà trascorrere una Pasquetta originale (lunedì 22 aprile) o la giornata festiva del 25 aprile con il Museo dei fossili.
Un programma, con due distinte proposte e destinazioni, che farà divertire soprattutto i bambini: ma anche gli adulti potranno fare utili scoperte e assaporare la suggestione di camminare nel grembo dell’antico mare.
Per Pasquetta è atteso il “Paleo pic nic in Riserva”: si passeggerà lungo i sentieri dell’area protetta di Valle Andona, Valle Botto e Valle Grande insieme a Gianluca Poncini, guida escursionistica ambientale del Parco Paleontologico Astigiano.
Ritrovo alle 10 al parcheggio della “balena” (dopo il centro abitato di Valleandona).
Alle 12.30 pranzo al sacco, a cura dei partecipanti, e a seguire attività di simulazione di scavo per i più piccoli all’ombra della grande parete di conchiglie fossili custodite nel bosco.
Al rientro ad Asti possibilità di concludere la giornata con la visita guidata al Museo Paleontologico per osservare conchiglie, cetacei e acquario preistorico.
Quota di partecipazione: 10 euro adulti, 6 euro bambini fino a 14 anni.
Info e prenotazioni: enteparchi@parchiastigiani.it; 338.7734437 (Gianluca Poncini).
In caso di maltempo il programma delle attività si svolgerà al museo con visita guidata alle collezioni e laboratori didattici.
Dedicato, in particolare, alle famiglie è l’appuntamento di giovedì 25 aprile di “Tracce vicine di mari lontani” (ovviamente anche i visitatori singoli saranno bene accetti).
S’inizierà alle 10 con la visita guidata al Museo dei fossili per poi raggiungere, alle 11.30, il geosito attrezzato di Cortiglione, studiare le pareti fossilifere e scoprire le grosse conchiglie bivalvi del Mare Padano la cui presenza registra, nell’affioramento, il passaggio dal clima tropicale a quello temperato.
Alle 13 pranzo al sacco, a cura dei partecipanti, nella sede della Pro loco di Vigliano dove sarà possibile osservare la ricostruzione della Viglianottera, la balenottera fossile di sette metri esposta al Museo Paleontologico. Per i bambini laboratori didattici e simulazioni di scavo.
Infine la sorpresa finale di Emilia, sorprendente balenottera di dieci metri di lunghezza che, tra uno sbuffo e l’altro, apre la bocca alla ricerca di cibo e sa affascinare grandi e piccini. Da dove arriverà mai questa strana creatura?
Info e prenotazioni: enteparchi@parchiastigiani.it; 338.7734437 (Gianluca Poncini).
Quota di partecipazione: 10 euro adulti, 6 euro bambini fino a 14 anni.
I due appuntamenti sono proposti da Parco Paleontologico Astigiano e Distretto Paleontologico dell’Astigiano e del Monferrato.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail